venerdì 16 agosto 2013

Ci pensi?

Ci pensi? Ci pensi a tutto quello che è passato? Ci pensi a tutto quello che hai vissuto?

E a dove sei arrivata? e, soprattutto, a COME ci sei arrivata?

Ci pensi? Ci pensi.

Mi ripeto spesso una cosa in questi mesi, che io "posso essere ciò che voglio".

Il che non vuol dire voler essere qualcun'altro, no, nei miei panni ci sto benissimo e mi piaccio pure tanto (anche se ho la scucchia, il nasone e le sopracciglia da persona incazzata). No, essere ciò che vuoi, in generale. Nella persona che vuoi diventare, e in quello che vuoi fare.


Basta provarci. E funziona.

Io voglio essere madre, voglio essere compagna, amica, figlia e sorella. E sono quasi tutto questo.

Voglio essere serena, voglio continuare a trovare la voglia di ridere e sorridere. Voglio anche avere ancora lacrime, ma di gioia.

Io voglio vivere una vita piena.


Ci pensi a cosa eri un anno fa? Sì, ci pensi. E pensi che tutto questo ti ha trasformata, ti ha migliorata. Ne sei sicura. Ti ha anche indurito il cuore, non puoi negarlo. Ma il cuore ha bisogno di una corazza per difendersi più che altro dalla cattiveria generata dalla stupidità.

Io lotto ed ho sempre lottato per quello in cui credo. E mi sono resa conto che in tanti non credono o non hanno mai creduto in me. Ci pensi? A quanti stupiti (e stupidi) ti guardano ora?

Puoi essere quello che vuoi. Basta sapere ciò che vuoi.


Congratulazioni, Nina, congratulazioni Kiki.

Non lasciatevi sopraffare dalla tristezza, dall'avvilimento. Potete essere quello che volete. E guardatevi intorno, guardatevi dentro, prima di dire "non ce la faccio, non è possibile".

La felicità non dipende, e non può dipendere da un fattore esterno. La felicità viene da dentro.


9 commenti:

  1. Cara Silvia, detto da te ha un valore incredibile.
    Ed è vero.
    Ma anche le mazzate lasciano il segno.
    Però è verissimo, ed è vero che sapere quello che vuoi è già metà della fatica.
    Ti abbraccio, sempre.

    RispondiElimina
  2. Parole bellissime Silvia, hai proprio ragione. Volere è potere. Come sempre riesci a trasmettere forza e speranza, in modo semplice, diretto e VERO. Grazie. Ti auguro (ma ne sono sicura) che tutti i tuoi 'voglio' diventino prestissimo realtà. :-)

    RispondiElimina
  3. Credo che quando vogliamo una cosa intensamente, prima o poi l'avremo.

    RispondiElimina
  4. Devo stamparmelo, il tuo post, perchè mi capita troppo spesso di dimenticarmi queste cose che tu scrivi...

    RispondiElimina
  5. Che bella persona che sei.
    Raffaella

    RispondiElimina
  6. sto provando ad imparare che volere è potere, non è semplice, ci vuole un gran coraggio per farlo, quello descritto da te ci somiglia incredibilmente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a volte le cose sembrano più difficili di quello che sono realmente, sono i mostri che vediamo e che ci "inventiamo" che sono deleteri, spero per te che tu possa riuscirci!

      Elimina
    2. a volte le cose sembrano più difficili di quello che sono realmente, sono i mostri che vediamo e che ci "inventiamo" che sono deleteri, spero per te che tu possa riuscirci!

      Elimina

E quindi? che ne pensi?