giovedì 16 maggio 2013

Non rimandare mai

Lunedì credevo di essere di nuovo nel baratro più nero. Invece... Invece la vita e' capace di stupirci ancora di più. Martedì mattina dovevo andare a fare le analisi con mamma e papà, dovevamo fare colazione insieme. Mi sono svegliata con la speranza nel cuore, questo mio cuore così piccolo e fragile.... Una telefonata ha cambiato per sempre la mia vita. Mia sorella che mi dice "Papa' si è sentito male, fai uscire Andrea dal lavoro e vieni all'ospedale".

La corsa con la macchina, la notizia di un'emorragia cerebrale, la vita appesa a un filo, il trasporto con l'elicottero all'ospedale gemelli di Roma.

Papa' e' stato dichiarato morto ieri mattina.

Non ho più il mio splendido papà.

La mia vita e' cambiata davvero. Il mio bisogno di essere figlia spazzato via.

Se vi devo dire la verità il mezzo aborto di lunedì non mi interessa. Non mi interessa nemmeno diventare madre. Ho così bisogno di essere figlia... Non rimandate mai nulla con chi amate.

Non ho rimorsi, non ho rimpianti. Ho una vita piena zeppa di condivisione con i miei genitori. Ho condiviso ogni secondo. Gioie e dolori. Mi piace Pensare che Papa' sia con Alby.


Ho il cuore spezzato...ho così tanto vuoto dentro... Ma sono grata a mio padre per tutto quello che mi ha insegnato, per come mi ha cresciuta. Papa' ha donato gli organi, e grazie a lui 3 persone da ieri sera  hanno ricominciato a vivere.

Non rimandate mai nulla... La vita ci sorprende e ci annienta in un solo secondo.

Ciao Papa'.





37 commenti:

  1. un abbraccio a te e a tutta la famiglia Silvia

    RispondiElimina
  2. Silvia .... Dire che mi dispiace immensamente è riduttivo ma altre parole non ci sono , anzi non esistono proprio... Io non so cosa dire se non che ti voglio bene e che tutto questo dolore che si somma uno sopra l'altro prima o poi avrà fine ....

    RispondiElimina
  3. Oh Dio Silvia, mi dispiace tanto...ti stringo piu forte che posso.
    Raffaella

    RispondiElimina
  4. Silvia un abbraccio forte e sincero.
    Kiki

    RispondiElimina
  5. non ho parole...mi dispiace moltissimo...ti abbraccio...sw

    RispondiElimina
  6. Silvia ti ho già detto tutto stamattina.... io ci sono, non ti mollo... Tutte le tue amiche che stanno scrivendo qui e io con loro saremo dei grandi cuscini x sostenerti....
    Forza tesoro.....

    Un grande abbraccio....

    RispondiElimina
  7. Un abbraccio e una preghiera per i tuoi due angeli.

    RispondiElimina
  8. Un forte abbraccio...
    Antonella

    RispondiElimina
  9. Mi dispiace moltissimo per te e la tua famiglia

    RispondiElimina
  10. cara Silvia leggo ora questo tuo post, purtroppo so cosa si prova, mi spiace tanto che devi affrontare questo nuovo lutto, son appena sette mesi dalla perdita dei nostri figli, nn c'entrava nulla questa nuova prova, non riesco a capacitarmi perché deve piovere sempre sul bagnato... ti abbraccio fortissimo tesoro .. sono vicina a tutta la tua famiglia ....

    RispondiElimina
  11. Oh Silvia non so che dire, la vita e' così ingiusta e ci mette di fronte a prove durissime. Nonostante tutto, tu riesci a dire cose bellissime "non rimandate mai nulla". Ancora una volta ci insegni. Vi abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
  12. Ho il cuore a pezzi Silvia....... Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  13. Silvia....ti stringo forte forte... :(

    Serena

    RispondiElimina
  14. Oh piccola Silvia
    nuovo impossibile dolore

    Un uomo che dona gli organi è uno splendido essere umano
    uno che
    della vita
    ha capito molto
    perchè ne conosce e rispetta il valore
    il più alto
    e per questo dona se stesso.
    Per noi, che cerchiamo con tutte noi stesse di dare a nostra volta la vita,
    tuo padre, è un esempio.

    Ti abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  15. Altre tre persone vivranno grazie a lui e questo è il più grande dei doni che possa fare un uomo ad un altro uomo su questa terra. Ti stringo forte

    RispondiElimina
  16. Silvia cara mi dispiace tanto. Tu che conosci le mie due perdite nel giro di due anni sai che ti capisco bene. So che in questo momento le mie parole e il mio capirti non ti serviranno a stare meglio perché adesso vuoi solo il tuo papà. Ma te le dico lo stesso.
    Come la mia mamma e' ora con Maya, i tuoi due uomini sono insieme. Purtroppo per i grandi e per fortuna per i nostri piccoli.
    Se vuoi la mia mail sai dove trovarla.
    Un abbraccio
    Fra

    RispondiElimina
  17. Piango, perchè se succedesse a me domani sarei annientata. Non sono per niente pronta a vivere questo dolore e non credo nessuno possa esserlo mai. Anch'io non avrei rimpianti ma oggi, ancora di più, non rimanderò nulla. Ti abbraccio e anche a me piace pensare al tuo papà che in questo momento fa il solletico ai piedini di Alby. E se la ridono insieme.

    RispondiElimina
  18. Un abbraccio forte... Anche io penso al tuo papà insieme al tuo bimbo e da lassù continueranno a vegliare su di te...

    RispondiElimina
  19. e da ieri sera, quando ho letto questo post che penso a cosa scrivere... poi aspetto perchè gli occhi mi si riempiono di lacrime...
    non è giusto cavolo! non è giusto che il destino o chi per esso si accanisca così su una persona...
    ricordo un commento del tuo papà ad un tuo post, ricordo che ho pensato che eri fortunata ad avere un papà così "moderno" e forte da seguirti su un blog...
    ti abbraccio forte e voglio crederci con tutte le mie forze che "dopo" ci sia qualcosa, voglio riuscire ad immaginare Alby tutto felice tra le braccia di suo nonno.
    Irene

    RispondiElimina
  20. Mi piace pensare che il piccolo Alby avrà Nonno adesso che gli parlerà di te!
    Mi spiace immensamente, un caro abbraccio.
    mara

    RispondiElimina
  21. Mi dispiace e ti abbraccio fortissimo, per quanto so che non possa consolarti. La speranza che adess siano insieme, a parlare di te e a vegliarti da lassù deve essere la tua forza.

    RispondiElimina
  22. Un abbraccio forte, cara Silvia.
    E grazie, per avere comunque dato un senso così profondo per noi ad un momento così doloroso per te.

    RispondiElimina
  23. Alessio e Cristina18 maggio 2013 19:17

    Ci dispiace moltissimo per la perdita del tuo caro papa',ti abbracciamo forte e fatti coraggio.Alessio e Cristina di Lugnola.

    RispondiElimina
  24. non è possibile...dolore ched si somma al dolore...

    Ti abbraccio forte

    Serafina

    RispondiElimina
  25. ABBRACCIONE da parte mia Sandra frollini

    RispondiElimina
  26. sei spesso nei miei pensieri..un abbraccio "virtuale"!

    RispondiElimina
  27. Ti sono vicina in questi momenti di difficile prova!!!Coraggio, non mollare mai!!!

    RispondiElimina
  28. Silvia, il post più bello che si potesse scrivere. Sono senza parole, e ti sono vicina. Un abbraccio Francesca

    RispondiElimina
  29. cara silvia mi dispiace davvero tanto... è una perdita immane e immagino il tuo dolore. scusa ma non riesco a scriverti altro.un abbraccio,mariella

    RispondiElimina
  30. vorrei esserti vicina e stringerti forte, mi spiace molto, ti penso

    RispondiElimina
  31. Cara, cara Silvia... Ti leggo sempre in silenzio e questa notizia mi ha tolto il fiato. Lascia che ti mandi il mio abbraccio, lascia che ti dica che donare gli organi del tuo papà è qualcosa di estremamente generoso e nobile.
    Che il tuo papà ed Alby possano incontrarsi ed aiutarti a sentirti sia figlia che madre.
    G

    RispondiElimina
  32. leggo questo tuo post perché l'ho cercato tra tanti dopo un tuo accenno recente. perché volevo sapere cosa si prova a non avere più né rami che svettano né metà delle tue radici, come sto vivendo io praticamente... volevo sapere se lo vivi come lo vivo io. perdonami la crudezza di questa ossessione per i confronti, ricercando somiglianze e differenze che non cambiano assolutamente i problemi e le definizioni con cui conviviamo.
    però rimarrò a leggerti e incrocerò le dita per te.

    RispondiElimina

E quindi? che ne pensi?